L’allenamento in deplezione

Oggi propongo un semplice allenamento per la potenza lipidica, in realtà si tratta di un espediente alimentare: la corsa a digiuno. Il razionale è presto detto, poiché l’euglicemia, ovvero l’equilibrio del glucosio nel sangue, è regolato esclusivamente dalla degradazione del glicogeno epatico e quest’ultimo, dopo una notte a digiuno, risulta severamente ridotto, il segnale ormonale attivato è quello del glucagone che mobilita acidi grassi da utilizzare nel ciclo di krebs. Semplificando correre alla mattina a digiuno permette di utilizzare una quantità superiore di lipidi a scopo energetico. Veniamo all’allenamento:

 

12-18km FL

 

Come è possibile osservare l’allenamento è veramente banale. L’unica osservazione è che questo tipo di allenamento predispone alla formazione del “motore lipidico” ma non alla potenza dello stesso che, come vedremo necessita di andature più sostenute.

Annunci

8 pensieri su “L’allenamento in deplezione

  1. Lo stesso concetto si puo’ applicare al nuoto facendolo a digiuno?
    Anche se magari il nuoto lo si fa a fondo medio o anche vo2max?

    • Ciao, no per una distanza così corta non ha senso insistere sulla deplezione. Tra le altre cose l’allenamento in deplezione ha anche dei rischi legati all’ipoglicemia che in acqua possono essere davvero importanti, quindi meglio andare ben alimentati

  2. Giustamente crea il motore lipidico ma nn ne migliora la potenza, che necessita di altri lavori. Domanda, questi lavori per la potenza lipidica possono essere fatti a digiuno, oppure necessitano della presenza di zuccheri per la produzione del lattato?
    Grassie coach!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...