Chetogenesi, autofagia ed endurance (III ed ultima parte)

Al pari di una dieta chetogenica il digiuno intermittente (intermittent fasting) spinge il metabolismo energetico verso il consumo di acidi grassi e corpi chetonici. Gli studi sul digiuno si sono concentrati maggiormente sui sui effetti sulla salute, mentre l’impigo per il miglioramento della performance sportiva è ancora agli albori e fatica a vincere molte resistenze, soprattutto di carattere nutrizionale. mitochondrion_x220Quanto segue è scritto in forma speculativa sulla base di ipotesi che discendono dai dati scientifici, ma come spesso ripeto, in ambito scientifico è vero solo ciò che è dimostrato e fino a quando non ci sarà un certo volume di studi che confermano le ipotesi tutto deve essere inquadrato con precauzione. Continua a leggere…

Annunci

Chetogenesi e endurance (II parte)

Le strategie nutrizionali consigliate negli ultimi 30 anni si sono basate, quasi esclusivamente, sullo studio del metabolismo glucidico ricercando modalità per aumentare le scorte di glicogeno disponibili. Se da un lato una dieta molto ricca di carboidrati contribuisce ad aumentare lo stoccaggio di glicogeno, per contro, per un universale principio di adattamento fisiologico anche il suo consumo aumenterà.14913245749_eb1c31bae0_z E’ ovvio, infatti, che se sviluppo un sistema energetico nel verso di un determinato substrato (in questo caso i carboidrati) esso si baserà preferibilmente su esso ed entrerà in crisi quando viene a mancare. Continua a leggere…

Chetogenesi ed endurance

Uno degli obiettivi della preparazione atletica è lo sviluppo dei sistemi energetici nel verso della massimizzazione della potenza corrispondente alla prestazione richiesta in gara. Un sistema energetico è un via metabolica costituita da determinate reazioni biochithe-effect-of-running-economy-on-endurance-performancemiche permesse da uno specifico pool di enzimi che permettono di trasformare i substrati energetici derivanti dal cibo (lipidi, glucidi e protidi) in una molecola altamente energetica, l’ATP, che alimenta un preciso processo biochimico, come la contrazione muscolare. Continua a leggere…